Gianpaolo Antonante contatti

Copywriting, Guida al SITO PERFETTO, Realizzazione siti Web

Come creare delle Call To Action EFFICACI per il tuo sito web

Call To Action e Ottimizzazione del codice

In quanto tempo “carica“ il tuo sito? E’ veloce o si fa in tempo a prendere un caffè prima che si apra la pagina? E la “Call To Action” è chiara e ben in vista?….e ancora, il tuo sito ha versione mobile: sì, vero? Non mi vorrai mica dire che a fine 2015 il tuo sito, sullo smartphone, è innavigabile … Se hai bisogno di risposte alle domande appena poste, ecco il terzo ed ultimo episodio della Guida al sito perfetto

Dopo aver parlato di ottimizzazione seo e  di  ottimizzazione del sito web ecco l’ultima puntata della Guida al sito perfetto, dedicata alla presentazione delle “CAll To action” da inserire nel sito.

Il tutto come al solito spiegato in modo semplice e senza l’abuso di termini tecnici, in modo da aiutare gli imprenditori a comprendere  come sfruttare al meglio la propria presenza online ed ottenere il massimo risultato dal proprio sito web aziendale.

Ecco quindi i 6 punti da seguire per creare le call to action per il tuo sito web.

Cosa si intende per Call To Action? significato e utilizzo

Call To Action” (spesso abbreviato in CTA) è il termine inglese che sta per “Chiamata all’azione” e in gergo tecnico indica sostanzialmente le parti del sito che invitano l’utente a compiere un’azione.

Ogni azienda è in cerca di nuovi clienti o nuove vendite a clienti già acquisisti, e su questo ci troveremo sicuramente d’accordo.

Sul tuo sito internet aziendale questo obiettivo rimane e devi dargli la massima attenzione, realizzando un sito web che abbia ben in vista la “Call To action”.

La call to action, come detto prima, ha lo scopo di spingere l’utente a compiere un’azione sul tuo sito web, ad esempio:

Call To Action

  • Comprare un prodotto, nel caso di ecommerce
  • Richiedere informazioni commerciali, nel caso di un sito aziendale.

Questa funzione  è ovviamente molto importante in un sito web, e come accennato in apertura, bisogna dargli la massima evidenza possibile.

Come inserire una call to action

Realizza quindi un sito web che abbia, ad esempio, un form per la richiesta di informazioni presente in tutte le pagine e che sia graficamente in risalto rispetto al resto dei contenuti (ad es.: colore del form diverso rispetto al resto del sito).

E ricorda un’altra cosa MOLTO IMPORTANTE: attiva il monitoraggio delle conversioni di Google Analytics (Analytics chiama “conversioni” solo i contatti generati da una campagna Adwords. Chiama invece “obiettivi” le conversioni ottenute ad esempio da traffico organico, o email marketing ecc.

A questo link trovi le istruzioni su come attivare gli obiettivi): in questo modo potrai verificare da dove provengono i contatti del tuo sito, se ci sono pagine che “convertono” di più, o argomenti che “funzionano” meglio, in modo da adeguare il resto del sito alle informazioni rilevate, intervenendo magari su ciò che converte di meno.

Come deve essere una CTA?

l primo punto era riferito alla Call To Action principale del sito, quella dove solitamente si chiede all’utente di “Richiedere un Preventivo” o qualcosa di simile.

La richiesta di preventivo (benché sia l’azione preferita dagli imprenditori e, per inciso, anche la mia) è però l’azione di più grosso “sforzo” che chiediamo all’utente del nostro sito web.

Inoltre, una grossa  fetta degli utenti che navigano un sito sono spesso nel momento della ricerca di informazioni e, quindi, non immediatamente pronti all’acquisto…

E di questi che ne facciamo? Li perdiamo senza tentare in nessun modo di legarli a noi?

Direi proprio di no, che non è il caso … Possiamo quindi pensare a delle Call To Action Secondarie, di minor “impatto emotivo” rispetto alla richiesta di preventivo ma che, comunque, leghino a noi i nostri utenti.

Call to action secondarie: esempi

Ecco alcuni esempi di CTA che trovi su questo blog. Nel menù trovi la pagina Contatti, dalla quale puoi mandarmi una email per chiedermi un preventivo, ma oltre a quello ci sono altre 3 Call To action secondarie:

  • C’è la pagina dove puoi scaricare il mio Ebook Gratuito “Come creare un sito web di Successo, nel quale elenco un po’ di consigli da seguire per realizzare un Sito Web di Successo e che puoi scaricare lasciando solamente il tuo nome e il tuo indirizzo email,
  • C’è il form “Rimani Aggiornato” (nella colonna di destra), presente in quasi tutte le pagine del blog, che serve per iscriversi alla mailing list e rimanere aggiornato su ogni nuovo articolo,
  • C’è il form a comparsa in ogni articolo del blog che appare dopo qualche secondo dall’apertura della pagina dell’articolo e che, anche lui, invita ad iscriversi alla mailing list per rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli pubblicati.

A cosa servono queste Call To Action secondarie? Servono a creare un “connessione” con tutti quegli utenti che magari oggi non sono pronti a chiedermi un preventivo ma che, rimanendo “connessi”, magari il preventivo me lo chiederanno tra 1 o 3 o 6 mesi. Quando saranno “pronti” per intavolare un vera trattativa perché magari nel frattempo la loro esigenza è maturata.

E che se non attivassi con loro una “Connessione” probabilmente PERDEREI per strada.


Call to Action per la condivisione sui Social: Instagram, Facebook

social-sharingI Social network sono sempre più utilizzati nel mondo professionale  e non sfruttare le potenzialità messe a disposizione da questi strumenti è quantomeno ANACRONISTICO.

Inserisci quindi nel tuo sito i tasti di condivisione Social in tutte (o quasi) le pagine del tuo sito e crea dei profili della tua azienda sui principali social network.

ATTENZIONE: Questo argomento lo tratto spesso con gli imprenditori miei clienti coi quali discuto della loro presenza online e di come migliorarla, e quando parliamo di Sociale Network finisco SEMPRE col fare il solito discorso: Facebook, Linkedin e compagnia bella sono dei CONTENITORI VUOTI che vanno riempiti … quindi TOCCA riempirli, perché avere un profilo aziendale di Facebook nel quale l’ultimo post è quello degli auguri di Buon Natale (quando siamo ad Agosto) non è il modo giusto di approcciare questo discorso …

Quindi SI ai social Network ma DEVI impegnarti a presidiarli!


********************************************
Devi rifare il sito aziendale ed è tua intenzione fare un BUON LAVORO?
[Affidati a me per avere un SITO WEB EFFICACE!]

Il sito web e la tua presenza online devono essere il mezzo per raggiungere ed acquisire nuovi potenziali clienti. Se stavi pensando di rifare il sito web aziendale, e vuoi rifarlo con ME, contattami per discuterne, e vediamo se posso AIUTARTI. Puoi scrivermi qui .
********************************************

4 Commenti

  1. Leo

    Bravo come al solito. Chiaro e conciso con articoli pieni di contenuti utili. Grazie Leonardo

  2. Complimenti Gianpaolo. Chiaro e utilissimo!

I Commenti sono chiusi

GianpaoloAntonante.it di Stratego Swat srl  © 2018-2020 – COESM27556
Indirizzo: Strada del Bargello, 59 – 47891 (RSM)
Telefono: 0549 964340 – email: info@gianpaoloantonante.it

Privacy PolicyInformative Privacy

ciao